“PRIME”: le linee guida per i coach per le arti marziali inclusive

PRIME – Participation, Recreation and Inclusion through Martial Arts Education è una progetto co-finanziato dal Programma dell’Unione europea ERASMUS+ per sviluppare un modello formativo di alta qualità a supporto della promozione, in Europa, di una sana partecipazione delle persone disabili alle arti marziali.

Il modello PRIME è il primo nel suo genere e si inserisce nel contesto del Quadro europeo delle qualifiche (EQF) e degli altri standard internazionali di merito, quali lo International Sport Coaching Framework.

La WKSI – Wadokai Karatedo Shingitai Italia, l’associazione di cui il nostro dojo Wado Waza Karate fa parte (e che è il branch ufficiale della JKF Wadokai nonché un’associazione sportiva iscritta al registro del CONI, affiliata all’Ente di Promozione Sportiva CSEN e inserita nel Registro Nazionale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in qualità di Associazione di Promozione Sociale) è l’unico partner italiano di PRIME e, grazie alla decennale esperienza sul campo (vedi il progetto Abili al Karate), ha fornito un contributo decisivo alla redazione delle linee guida rivolte a tutti i coach delle discipline marziali.

I contenuti del sito web PRIME, il cui indirizzo è: https://www.martialarts-prime.com, sono disponibili in quattro lingue: Inglese, Francese, Tedesco e Italiano.

Noi del dojo Wado Waza Karate ci permetiamo di consigliare caldamente a tutti gli allenatori, gli istruttori e i maestri di karate, judo, aikido, jujutsu, kung-fu e, più in generale, a tutti gli istruttori di discipline marziali e sport da combattimento, di scaricare e consultare la Guida per i Coach. (in formato Pdf). Uno strumento che può davvero rivelarsi utile, e talvolta risolutivo, per chiunque abbia o desideri accogliere praticanti portatori di disabilità nei propri corsi di arti marziali.

Cosa ne pensi?